Hotel Isolabella Weelness Art&Music

Musicisti


Negli anni, molti musicisti si sono fermati all’Art&Music Hotel Isolabella in Trentino, per regalarci piacevoli serate di live music… che coloreranno le vostre piacevoli pause di relax e doneranno alle vostre giornate nuovi toni e sfumature!

La colonna sonora dei momenti felici della vostra vacanza:

MIROSLAV VITOUS

Nato a Praga, il 6 dicembre 1947. Bassista e contrabbassista ceco, iniziò da piccolo lo studio del violino, del pianoforte e del contrabbasso. Il virtuosismo di Vitous, ha spinto molti critici ad affiancarlo a bassisti del calibro di Scott LaFaro, Dave Holland, Niels-Henning Ørsted Pedersen e Christian McBride. L’esempio più rappresentativo del suo talento al contrabbasso è il disco Now He Sings, Now He Sobs (1968), con Chick Corea al pianoforte e Roy Haynes alla batteria. Quest’opera presenta un forte senso ritmico, innovative linee di walking bass ed un intenso uso dell’improvvisazione.

Il suo primo disco solista, Infinite Search (1969) coinvolge musicisti chiave, per quello che sarà successivamente il movimento jazz fusion: il chitarrista John McLaughlin, il pianista Herbie Hancock, il batterista Jack DeJohnette, e il sassofonista Joe Henderson, già nota icona del jazz.

Vitous è stato uno dei membri fondatori del gruppo Weather Report. Ha lavorato con Jan Hammer, Freddie Hubbard, Miles Davis, Chick Corea, Wayne Shorter, Joe Zawinul (tastierista e co-fondatore del gruppo) e Jan Garbarek.

miroslavvitous.com

ANTONIO FARAO’

Nato a Roma, il 19 gennaio 1965. Musicista e compositore, è considerato dalla critica mondiale uno dei più interessanti pianisti jazz dell’ultima generazione. Alla precoce età di 6 anni, inizia a suonare la batteria e il pianoforte, con il quale intraprende lo studio classico, raggiungendo, sotto la guida dei maestri Adriano della Giustina e Riccardo Risaliti, l’8° anno di Conservatorio al G. Verdi di Milano.

Nel corso della sua carriera, ottiene numerosi riconoscimenti: il “Concorso Jazz Four Roses” (1991), premiato al Teatro Ciak di Milano, e il prestigioso “Concorso Internazionale di Piano Jazz Martial Solal” (1998), organizzato dalla città di Parigi ogni 10 anni.

Nel corso della sua carriera, ha inciso numerosi dischi, sia in Italia che in Germania, con l’importante etichetta tedesca Enja Records. Nel 1998, “Black Inside” e nel 2001 “Thorn”, in cui Antonio è accompagnato da Jack DeJohnette alla batteria, Chris Potter al sax tenore e soprano e Drew Gress al contrabbasso, e nel 2002 “Next Stories”.

Nel gennaio 2005 incide con Andrè Ceccarelli, negli Abbey Road Studios di Londra, con la London Symphony Orchestra, la colonna sonora del film “Anthony Zimmer” per il regista francese Jérôme Salle.

www.afarao.com

FURIO DI CASTRI

Nato a Milano il 12 settembre 1955, è un contrabbassista jazz italiano. Si avvicina alla musica da bambino, iniziando a suonare la tromba, per poi passare al basso elettrico e al contrabbasso. Nel 1973, registra il suo primo album Dedalus, Trident records e dal 1981 inizia a suonare con nomi di spicco della scena nazionale ed internazionale. Nel 1989, viene premiato tra i migliori talenti europei al New Jazz Meeting di Baden Baden, organizzato dalla Radio Televisione Tedesca. Nel 1990, inizia la sua lunga e proficua collaborazione con Paolo Fresu. Nel 1997, forma il gruppo Wooden you con Mauro Negri, Andrea Dulbecco e Bill Elgart ed inizia a scrivere per formazioni allargate, sia in ambito concertistico che per progetti di teatro, danza e arte contemporanea. Nel 2002, forma il quintetto Outline con Boyan Zulfikarpasic, Gianluca Petrella, Eric Vloeimans, Joel Allouche. Nel 2005, forma il trio Ideal Standard e l’anno successivo organizza con Peppe Servillo lo spettacolo Uomini in frac uno spettacolo, dedicato a Domenico Modugno che vede la partecipazione di Rita Marcotulli, Javier Girotto, Fabrizio Bosso e Fausto Mesolella. Successivamente dirige il TorinoJazzLab, un’orchestra laboratorio di 25 elementi in collaborazione con il Conservatorio e l’Università degli Studi di Torino. Nel 2007, vince il premio Insound, come migliore contrabbassista italiano e nel 2008, è stato selezionato per il World Bass Festival di Stuttgart e per la convention Bass2008 di Parigi.

SANDRO GIBELLINI

Studia la chitarra da autodidatta: dopo le prime esperienze legate al rock e al blues, decide di dedicarsi prevalentemente al jazz. Nel 1979, frequenta il Centro Studi Musicali di Nino Donzelli a Cremona, e nello stesso anno, inizia le sue prime esperienze jazzistiche. Dal 1980 in poi, collabora con molti musicisti italiani ed americani di passaggio in Italia. Dall’84 al 91 fa parte della big band della RAI di Milano. Nell’86 suona in Francia con Dado Moroni, Jimmy Woodie e Alvin Queen. Entra poi nel quartetto di Tullio De Piscopo con il quale partecipa al Festival jazz di Sanremo, Roma (ospite Woody Show) e ad Umbria Jazz.

Nel 1987, è presente anche al Festival jazz di Amiens con la EBU big band. Tra l’ 88 e l’ 89 suona col quintetto “Reunion”, con Franco Testa, Pietro Tonolo, Danilo Rea e Roberto Gatto. Nel ‘90 entra nella “Keptorchestra”, informale quanto prestigiosa big band capitanata da Pietro e Marcello Tonolo, che annovera alcuni dei più bei nomi del jazz italiano: Marco Tamburini, Roberto Rossi, Mauro Negri, Bruno Marini e molti altri.

Negli anni Novanta, collabora con la Grande Orchestra Nazionale di Jazz, e forma un trio con Mauro Negri e Paolo Birro, con il quale incide il cd “Funny Men”.

Il primo cd personale è “Felix”, edito nel ‘93 con Piero Leveratto e Alfred Kramer. Nel ‘95 suona con Gerry Mulligan, e nel ‘96 esce “La banda Disegnata”, con il proprio settetto. Nel ‘97 è invitato al Midem di Cannes a rappresentare l’Italia, in un meeting con i migliori chitarristi europei, e nelle stesso anno registra con Larry Schneider, Andrea Dulbecco, Dodo Goya e John Arnold “Summertime In Sanremo”. Nel ‘98 esce “The Tender Trap”, con Mauro Negri e Paolo Birro, e nel ‘99, “You And The Night And The Music” con Ares Tavolazzi e Mauro Beggio. Nello stesso anno inizia una collaborazione con Barbara Casini, in un progetto dedicato a Jobim. Con la Casini stessa e Lee Konitz incide un CD per la Philology.

Nel marzo 2000, è negli Stati Uniti, dove suona a New York e a Durham nel North Carolina International Jazz Festival. Nel dicembre dello stesso anno, viene invitato insieme al trombettista Fabrizio Bosso, al Festival internazionale di jazz dell’Avana a Cuba, per esibirsi con Kenny Barron, Ronnie Cuber, Giovanni Hidalgo, Chucho Valdez e gli Irakere.

www.sandrogibellini.com

ALAN FARRINGTON

Nato in Inghilterra, sull’estuario del Mersey, nel 1951, è un noto cantante, bassista e chitarrista britannico. Si trasferisce all’età di cinque anni a Roma: nella capitale intraprende gli studi musicali da autodidatta e, a sedici anni, sale sul palco del Piper Club insieme ad una band di Soul Music. Nel 1974, si reca negli Stati Uniti, dove frequenta una scuola di canto del Maryland. Al suo ritorno in Italia, lavora per dieci anni a Roma per produzioni discografiche e pubblicitarie. In seguito, si trasferisce a Milano, dove realizzerà i suoi album Shout On e No News, Bad News. Nel 1990, forma il gruppo Charlie and the cats, insieme a Charlie Cinelli e Cesare Valbusa, con i quali inciderà otto album (a partire da Greatest Tits, del 1993) e realizzerà il video Siamo fuori, diretto da Frank Lisciandro. Nel 2002, realizza l’album The Illusion insieme a Vinnie Colaiuta, Pino Palladino, Antonello Bruzzese e Giorgio Cocilovo. Farrington è, inoltre, leader della “Alan Farrington band”, nella quale suonano musicisti come Claudio Pascoli, Marco Tamburini, Mauro Negri, Ares Tavolazzi, Ellade Bandini, Sandro Gibellini, Roby Soggetti e Cesare Valbusa.

www.alanfarrington.com

CHERYL PORTER

Grazie alle sue capacità vocali e alla sua ecletticità, ha la possibilità di collaborare e condividere il palco con molti artisti, come Paolo Conte, Katia Ricciarelli, Tito Puente, Mariah Carey, Take 6, The Blues Brothers, Gen Rosso, Paquito D’Rivera, Marshall Royal, Dave Brubeck, Amii Stewart, Claudio Roditi, Bob Mintzer (Yellow Jackets), Hal Crook, i Brecker Brothers e David Crosby.

Come soprano drammatico, viene accompagnata da varie orchestre americane, con le quali canta ed interpreta i grandi ruoli delle dive di Puccini, Rossini e Verdi.

E’ stata anche invitata a cantare al matrimonio del Maestro Luciano Pavarotti, dove ha condiviso il palco con Andrea Bocelli e Bono degli U2.

Nata a Chicago nel 1972, è una cantante dalla voce potente e commovente, oltre ad essere una vocal coach preparata. Con le sue interpretazioni riesce ad arrivare dentro l’anima di chi la ascolta, travolgendo con emozioni difficili da dimenticare. Dopo aver vinto una borsa di studio in canto lirico presso la prestigiosa Northern Illinois University, ha intrapreso gli studi di canto classico sotto la guida di Myron Myers ed Edna Williams.

Nel 2007, ha ideato e fondato il gruppo vocale Vox Box, del quale cura la produzione e la direzione artistica. Ha registrato più di 20 CD di spirituals, jazz, e gospel, e oltre 40 singoli. Nel corso della sua carriera, ha avuto modo di esibirsi in 15 Paesi, toccando America, Europa, Medio Oriente, Sud America e Caraibi.

www.cherylporter.net/web/home.asp

JOYCE YUILLE

Ha lavorato con famosi artisti italiani ed internazionali, come Paolo Conte, Randy Crawford, Ron, Donna Summer, Laura Pausini, Elio e Le Storie Tese, The Blues Bros Band, Eddie Floyd e Ronan Keating. Si esibisce in numerosi festival jazz e blues, sia in Italia che in Europa, come l’Umbria Jazz Festival, il Rapperswill Blues and Jazz Festival, il Trasimeno Blues e il Mantova Music Festival. È anche leader del gruppo GospeL TimeS, con il quale ha inciso un cd gospel dal titolo “Blues 2 Jazz 2 Gospel 2”.

Nata a New York, la musica è sempre stata una parte fondamentale della sua vita. Già all’età di 15 anni, frequenta la “Fiorello Laguardia High School of The Music and Performing Arts”, una prestigiosa scuola media statunitense, dove studia lirica, gospel e musica classica. È sempre stata influenzata da diversi generi musicali, come R&B, gospel, blues, musica classica, jazz e latina.

www.joyceyuille.com

CHRIS COSTA

Cantante e compositore polistrumentista, è originario di Corvara, in Alta Badia. Di madrelingua ladina, londinese d’adozione, è leader di numerose band, come i Mood Filter, i Dirty Soul, i Capsicum Tree e i ChrisAlide. Compone, inoltre, musiche e testi per amici, artisti ed interpreti. Nel 2008, pubblica il suo primo disco da solista “Caress”, nel quale mescola con energia funk, pop, r&b, jungle, rock jazz e rap.

Il suo setup live include, oltre agli strumenti tradizionali, la sua loop-machine e vari effetti speciali, che uniti al suo beat boxing, gli permettono di improvvisare ritmi e groove, che catalizzano l’attenzione del pubblico.

Alcuni dei suoi progetti sono indipendenti, altri affidati ad importanti major come Carosello/Warner, che ha portato la voce di Chris nelle maggiori emittenti radiofoniche e televisive.

www.chriscosta.org

MICHELE BONIVENTO

Negli anni, preziose collaborazioni artistiche con Cheryl Porter, The Gospel Train, In The Spirit, The Gospel Times, David Massey, Kay Foster Jackson, Wendy D.Lewis, Herbie Goins, Vincent W. Williams, Darrell Hill, Ian Siegal, Glen White, James Thompson, Barbara Evans, Ian Siegal, Dana Gillespie, John Henry Blues, Joyce Yuille, Andy J. Forest, Larry Ray, Elliot Murphy, Ashley Davis, Will Roberson, Kimberly Dovington e Carl Verheyen.

Musicista dalle delicate emozioni e graffianti sonorità blues-funk, è organista dalle potenti ritmiche e pianista d’eccezione.

Il suo primo incontro con la musica al Conservatorio B. Marcello di Venezia, per poi proseguire gli studi al C.P.M. di Milano, dove ottiene il diploma nel 1995, con menzione in pianoforte jazz, sotto la guida del maestro Franco D’Andrea, e in tastiere, con Massimo Colombo.

Ha tenuto concerti in Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia, Polonia, Ungheria e Stati Uniti, partecipando ai più importanti Festivals, come: Pistoia Blues, Trasimeno Blues Festival e Montreaux Jazz Festival. Eclettico arrangiatore, ma anche produttore, ha al suo attivo oltre 40 CD.

www.michelebonivento.com

PHIL MER

Partecipa come batterista al tour teatrale “Il mio nome è Pino Daniele e suono qui” di PINO DANIELE e nelle date finali del lungo tour “L’alfabeto degli amanti” di MICHELE ZARRILLO, in cui lo hanno preceduto batteristi del calibro di Alfredo Golino e Maurizio dei Lazzaretti. E’ presente anche al tour di PATTY PRAVO e al grande evento benefico “Amiche per l’Abruzzo”, allo stadio San Siro di Milano. Da poco, è iniziata una sua collaborazione come batterista con MALIKA AYANE, partecipando al tour “Grovigli” e con i POOH, che accompagna nel tour del disco “Dove comincia il sole”.

Nato in Alta Badia, il 13 ottobre 1982, si avvicina alla batteria all’età di 4 anni. Negli anni, si avvicina anche alla chitarra e al pianoforte, che studia con Walter Savelli.

Alla tenera età di 16 anni, apre il tour estivo dei Pooh “Un posto felice”, suonando la batteria nella band del cantautore Giovanni Danieli ed accompagnando gli stessi Pooh alle percussioni in un brano. Maggiorenne realizza un cd di musica Fusion, insieme al chitarrista Paolo Conti. Si diploma al corso di Recording Studio tenuto da Lele Melotti, e nel 2001 realizza un disco di batteria e percussioni con l’amico percussionista Max Castlunger. Il suo drumming creativo e versatile lo porta a suonare in diverse formazioni musicali: Rock, Jazz, Acid-Jazz, Funk, Blues, Big Band e Jungle. Dal 2005, è membro del trio CAPSICUM TREE, con cui realizza il cd “Eternal Life” come batterista, arrangiatore e compositore, in un progetto prodotto da Red Canzian. Insieme al bassista Andrea Lombardini, forma il quartetto jazz THE FRAMERS: un progetto originale ed unico, in cui il jazz trasversale e contaminato accompagna ed omaggia grandi capolavori della storia dell’arte (da Picasso a Yves Klein).

www.myspace.com/philmerdrums

www.facebook.com/pages/Phil-Mer/123292085602

CHICCA ANDRIOLO

Uno stile e una presenza elettrizzante, che affascinano immediatamente. Una voce originale ed entusiasmante: il suo gruppo Intrigo, guidato dall’imprevedibile Oscar Marchioni alle tastiere, dal frenetico Hervé Sambe alla chitarra e dal potente Salah Khaili alla batteria, immerge composizioni innovative, viaggiando tra soul e jazz…

www.myspace.com/kiccaintrigo

LYNLEY MARTHE

Grandissimo bassista elettrico, nato a Mauritius nel 1974, ha iniziato la sua carriera esibendosi nei villaggi turistici, finché il suo talento è stato notato da un grande produttore francese, che lo ha convinto a trasferirsi a Parigi.

Dopo una lunga gavetta nei Club in giro per l’Europa, con numerose formazioni jazz e funk, è stato notato da Joe Zawinul che lo ha voluto nella sua band.

Si è esibito anche con Paco Sery Group, Antoine Hervé, Michel Portal, François Jeanneau Quartet, Francis Lassus Nguyen Lê, Louis Winsberg, Karim Ziad, Touré Touré, Cheb Mami, Mino Cinelu and Richard Galliano e Gino Vanelli.

www.myspace.com/136086338

PAUL MILLNS

La sua voce viene spesso paragonata a quella di Ray Charles e Joe Cocker, e il suo talento a suonare il pianoforte, attribuisce alle sue performance un particolarissimo carattere blues.

Nato a Norfolk, in Inghilterra, inizia la sua carriera alla fine degli anni Sessanta e Settanta.

Suona il pianoforte e la tastiera per gruppi blues e soul: musiche che hanno sempre influenzato le sue composizioni musicali. A metà degli anni Sessanta, quando si trasferisce a Londra per frequentare il college, entra a far parte di diversi gruppi musicali come pianista, fonda una propria band “Sweet Thunder” e lavora anche come solista.

Negli anni Ottanta, si esibisce negli USA, in Canada e anche in Europa, sia come solista, che insieme con famosi musicisti britannici.

www.paulmillns.com

LEYDIS MENDEZ

Cantante e chitarrista cubana, si è diplomata al Conservatorio Nazionale dell’Havana.

Le musiche del suo gruppo Leydis Mendez y Carretera Central trasportano ad atmosfere suggestive, che ricordano l’Havana. Il sestetto è formato da 5 musicisti e da Leydis Mendez: ottimi solisti, per meravigliarvi con virtuosismi, con la chitarra di Gianluca Nuti e improvvisazioni multiple della tromba evocativa di Mario Zivas. La sezione ritmica è, invece, affidata ai poliedrici percussionisti Roberto Diaz e Tiziano Melchiori, mentre al basso, il maestro Stefano Andreatta si alterna con interventi estremamente coinvolgenti di flauto traverso.

www.leydismendez.it

RAPHAEL WRESSNIG & ENRICO CRIVELLARO ORGAN TRIO

Raphael Wressnig è diventato una delle figure più rispettate nella scena blues e jazz internazionale. Enrico Crivellaro è riconosciuto come uno dei più versatili e vivaci chitarristi del panorama del blues mondiale contemporaneo. Con il loro batterista Lukas Knöfler scavano nella tradizione ed elaborano il loro sound, blues e soul con una veste completamente nuova.

www.raphaelwressnig.com

www.enricocrivellaro.com

SCOTT STEEN QUARTET

Da oltre dieci anni il trombettista della Royal Crown Revue, la band di Los Angeles nota per l’apparizione nel film “The Mask” e per essere stata all’avanguardia del revival dello swing. Oltre ad avere partecipato ad innumerevoli jazz festival in tutto il mondo, tra i quali il Playboy Jazz Festival, il JVC New York Jazz Festival, il Newport Jazz Festival, Scott ha inciso 16 dischi con i Royal Crown Revue e con molti altri artisti fra i quali: Bette Midler, Kim Wilson, Kid Ramos, Janiva Magness etcc.. E’ stato trombettista della leggendaria cantante-icona statunitense Bette Midler nel suo tour mondiale 2003-2004.

www.scottsteen.com

BUTCH COULTER

Nato in Canada, Butch si è creato una reputazione di rilievo nel circuito degli armonicisti della sua generazione, in particolare nel campo del roots-blues; è anche un ottimo chitarrista. In 25 anni di registrazioni e tour mondiali, ha costruito un lungo rapporto di collaborazione con molti musicisti leggendari come Long John Baldry, suonando anche con nomi del calibro di Albert Collins, Jimmy Page, Mick Taylor e Jeff Healey.

Recentemente si è trasferito in Europa dove ha registrato due album con Long John Baldry ed ha dato un importante contributo negli album di Paul Millns “Unsung Heroes”, “Footsteps”, “When love comes calling” e nell’ultimo “Undercover” partecipando anche alle tournee.

PAPA GEORGE

“Aggressiva, grintosa e viscerale, dolce e suadente. La chitarra di Papa George è tutto questo nel suo viaggio blues. Ma è anche il ponte fra la sua anima e quella degli ascoltatori. Attraverso atmosfere sinuose e allo stesso tempo taglienti, di un bottleneck che scivola sulle corde evocando le note e le atmosfere del Delta del Mississippi, conduce fino al boogie martellante e solido di un’elettrica che grida il sound di Chicago. Roca e Nera, la voce emoziona, sottolinea, si alterna alla chitarra tra tiratissime e calde note, improvvise impennate e sorprendenti, insinuanti pause. Nato e vissuto a Londra, fa del blues la proiezione del suo spirito e del suo stile di vita. Buone vibrazioni con Papa George”

http://www.papageorge.co.uk/

BLACK NIGHT

Tutto nacque vedendo i Nine Below Zero. La formazione iniziale infatti era il classico trio più armonica, suonata dal grande Gianni Massarutto.Dopo circa due anni di attività live molto intensa nelle province di PN, TV, BL, VI e PD e la presenza al blues festival di Pordenone e l’apertura a Mick Taylor, la band modifica il suo assetto ed inserisce Claudio Tocchet all’hammond e piano. L’innesto del nuovo componente e la dipartita di Massarutto segnano un cambio del sound. All’hard blues degli inizi si sommano delle venature latine funky, reggae e jazz. La band continua instancabile nell’attività live ed è cosi’ che nasce il primo cd live “Across the Soul”.La band vanta collaborazioni con E. Crivellaro e M. BoniventoIl migliore hard blues e rock anni ‘60–’70.Questa e’ la storica e acclamata band capitanata da Aldo Betto e Giacomo Da Ros. Tra i brani eseguiti live figurano pezzi dei Doors, Santana, Cream, CCR, Rolling Stones, Dylan, Clapton, Peter Green.Fino al 2006 i Black Night si sono imposti come una delle migliori coverband del Triveneto con oltre 400 concerti, un notevole seguito di appassionati e tre cd live. Nato nel 2000, da una collaborazione tra musicisti provenienti da esperienze e generi diversi, il gruppo, fedele alla filosofia tipica delle band di quel periodo, è conosciuto e amato proprio per la sua capacità d’improvvisazione e interazione con il pubblico, unita alla volontà di proporre ogni sera una scaletta diversa.

ANDREA LOMBARDINI

Andrea Lombardini è uno dei più originali bassisti elettrici europei. Esordisce poco più che ventenne con i Randomania, insieme a Gianluca Petrella, Roberto Cecchetto e U.T.Gandhi, la band riceve ottimi consensi e registra due dischi. Il suo progetto da leader, ALT (Andrea Lombardini Trio), col quale vince il concorso di Baronissi nel 2002 e registra un disco l’anno seguente, è una band a formazione variabile incentrata sulle proprie angolari composizioni, suonano in ALT Michele Polga, Pietro Tonolo, Paolo Birro e Roberto Rossi. Nel 2004 vince il concorso internazionale per bassisti Euro Bass Day. Due anni dopo registra in USA ALT88, con Bob Gullotti, batterista e fondatore dei Fringe, e il nuovo talento internazionale del pianoforte Leo Genovese. Degna di nota anche la formazione Chiamalo, trio rock-jazz con Tolo Marton, il massimo esponente della chitarra rock-blues italian. Recentemente fonda THE PLUG, trio acustico-elettrico insieme Giovanni Giorgi e Gianluca Petrella. Il suo ultimo progetto, Andrea Lombardini Broken Band, è un quintetto costituito da alcuni dei migliori giovani musicisti europei e presenta composizioni originali del leader.http://www.facebook.com/pages/Andrea-Lombardini/39084552727

LEIF SEARCY

Leif Searcy: musicista professionista dal 1994, ha accompagnato artisti italiani e stranieri dal vivo in studio ed in Tv del calibro di: Carmen Consoli, Malika Ayane, F.Renga, Gemelli Diversi, Paola e Chiara, A.Fortis, Patti Smith, Shania Twain, Ricky Martin, Phil Collins.

http://www.facebook.com/leifsearcy

TY LEBLANC

Ty Le Blanc, figlia di Percy e Debra Le Blanc, è nata a El Paso, Texas. Suo padre l’ha introdotta al mondo della cultura e della musica in tenera età.

“Il mio primo ricordo della musica è quando avevo quattro anni: cantavo con mio padre, seduti al piano”.

Ha iniziato ad educare la voce all’età di cinque anni, cantando nel coro della chiesa. I suoi primi strumenti musicali sono stati sassofono e pianoforte, appresi quando aveva nove anni. A undici anni già componeva canzoni e arrangiava la propria musica.

Nel corso della sua carriera musicale ha fatto parte di due band femminili, ha aperto i concerti di molte star come – per nominarne solo alcuni – Luther Vandross, i R&B Sensation 112, la star del jazz degli anni 90 Angela Bofill e molti altri. Durante gli anni ha viaggiato e si è esibita con molte band attraverso gli Stati Uniti.

Il suo repertorio musicale copre una vastissima varietà di generi, dal blues, jazz e R&B al country, alternative rock, pop, reggae… ed è in continua espansione.

Non è solo una cantante, ma anche un’autrice, arrangiatrice, performer e producer.

Il suo desiderio di imparare e integrare musica da tutto il mondo l’ha condotta a Venezia, dove attualmente si esibisce con gli Stone Ty Temple e occasionalmente con altre band e musicisti.

http://www.tyleblanc.com/it/

http://www.facebook.com/pages/Hotel-Isolabella/113413492056932?sk=app_4949752878#!/tyle2002

LEROY EMMANUEL

Leroy Emmanuel è uno dei più acclamati chitarristi del funk-soul americano. Nato e cresciuto nella migliore tradizione della black-music, approda a Detroit presso la mitica Motown affiancando in sala di registrazione artisti come Marvin Gaye, Ike e Tina Turner, John Lee Hooker, Dionne Warwick, James Brown, George Clinton, Temptations e molti altri. Oggi leader esperto e carismatico, spazia tra blues, soul e funk trascinando il pubblico in uno spettacolo intenso e coinvolgente

http://www.leroyemmanueltrio.com/

http://www.facebook.com/leroy.emmanuel.92?ref=ts&fref=ts

CINDY CATTARUZZA AND THE ROCK HISTORY 

Cindy Cataruzza – voce

Andrea Rigonat – chitarra

Fabrizio De Ros – chitarra

VOCE – CINDY CATTARUZZA

Una delle migliori interpreti rock in Italia, ha partecipato ha numerosi live tour ed apparizioni televisive fra cui HAIR The MUSICAL (voce protagonista) SANREMOROCK / OPERAZIONE TRIONFO (tv show) / RADIO DIMENSIONE SUONO tour / I RACCOMANDATI Rai Uno(Tv Show) / etc..

CHITARRA – ANDREA RIGONAT

Uno dei più noti chitarristi in Italia, suona con la cantante popstar Elisa (con cui ha suonato in Italia, Europa e America) – Laura Pausini (registrazioni in studio), Produttore, arrangiatore di Francesca Michielin (vincitrice di X Factor Italia 2011) / chitarrista di Tiziano Ferro tour, produttore artistico del live di Marco Mengoni 2012, …

CHITARRA – FABRIZIO DE ROS

Danka (Live Heineken Jammin’ Festival-varie apparizioni televisive Rock Tv-Mtv,…- Max dei miracoli (Tv Show)/ …

https://www.facebook.com/cindy.cattaruzza?ref=ts&fref=ts

http://www.cindyrockhistory.com/Cindy_%26_The_Roc_History/home.html

Paul maD Gang

I Paul maD Gang nascono da il duo vocale di Paolo Roberto Pianezza e Damien Rizzo, dal loro amore verso gli anni 50. Si trovano ad armonizzare a due voci la maggior parte delle hits di quegli anni.Dopo anni in duo decidono di completare la band aggiungendo la sezione ritmica,al contrabbasso Francesca Alinovi e alla batteria Ivano Zanotti.Il quartetto così formato propone due ore di puro rock and roll anni 50/rockabilly da far ballare fino a notte fonda.
Paolo Roberto Pianezza – Chitarra/VoceDamien Louis Rizzo – Chitarra/VoceFrancesca Alinovi – Contrabbasso/VoceIvano Zanotti – Batteria

http://youtu.be/5z-HPEjZqx4

http://www.youtube.com/watch?v=hbaQEEge2c4

http://www.beoriginale.com/it/video-disaronno-contemporrary-terrace/eventi/

http://www.youtube.com/watch?v=zaXBMrvLoqI

http://vimeo.com/52216159

GUITARBO’

Alberto Toffoli alias “GuitarBo” è la chitarra del Piave.

Nessun musicista è in grado di trasformare in musica il suono di questo fiume, nessuno come lui riesce a trasmettere il blues dell’acqua che scorre e della vita che accanto ad essa brulica.

Il suo sound è l’urlo stesso del fiume e per capire e comprendere appieno questo grido come l’intenso rapporto tra uomo e ambiente e tramutarli in musica, GuitarBo ha girato il mondo con la sua chitarra raccontando tutto quello che ha incontrato e conosciuto.

Attivo nella scena musicale da oramai da più di 20 anni, non passa giorno in cui non suoni e scriva; così nel suo lungo pellegrinaggio anche grandi capitali come Houston, Austin, Chicago, Bruxelles hanno ascoltato i racconti del Blues di GuitarBo.

Dotato di una vocalità profonda e graffiante, il suo sound è potente, diretto e sincero, che riporta a grandi maestri come Wilson Picket, Otis Redding, Ray Charles, Joe Cocker.

https://www.facebook.com/GuitarBoBand?fref=ts

ERIC McFADDEN

Direttamente da San Francisco, il virtuoso delle sei corde Eric McFadden entusiasma da anni le platee di tutto il mondo. La sua maestria nello spaziare tra diversi generi si accentua con la creazione meticolosa di canzoni originali, che spaziano dal rock al gipsy blues, fino al country e al punk.

Ha girato in Europa, Giappone, Australia e gli USA come mandolinista e chitarrista delle leggende del Funk George Clinton & Parliament/Funkadelic per più di tre anni, e continua a collaborare con Clinton in altri progetti. Ha viaggiato in tutto il mondo con Eric Burdon & the animals, terminando da poco le registrazioni per il nuovo album di Burdon.

In più, Eric McFadden ha collaborato con alcuni dei migliori nomi internazionali della musica, come Les Claypool (Primus), Nels Cline (Wilco), Widespread Panic, Bo Diddley, Jackson Browne, Joe Strummer (The Clash), Keb Mo, Reverend Horton Heat, e la lista potrebbe continuare a lungo.

Eric è inoltre membro di una superband, gli Stockholm Syndrome, che include Dave Schools, Jerry Joseph, Wally Ingram e Danny Louis.

Continua il suo tour internazionale con la sua band primaria, l’ Eric McFadden Trio, che annovera il grande Marco Bazzi alla batteria.

Eric ha pubblicato numerosi album con l’etichetta francese Bad Reputation. Il suo lavoro del 2011 “Bluebird on Fire” ha ricevuto le 5 stelle da Crossroads Magazine.

PhYne Entertainment presenta oggi l’ultimo lavoro di Eric Mcfadden, “Inside Out”, una compilation di 15 tracce con 4 brani inediti.

ww.ericmcfadden.com

http://www.youtube.com/watch?v=JiPOH3JZ65Y&feature=related

“Se a San Francisco c’è qualcuno in grado di avvicinarsi tecnicamente a un nuovo Hendrix, quel qualcuno è Eric McFadden”

(Jimmy Leslie / Guitar Player Magazine 2009)